FANDOM


Jijimon
(ジジモン)
Jijivt01
Profilo
Apparizioni Digimon Adventure V-Tamer 01
Prima apparizione V-18: Futuro potenziale
Ultima apparizione V-58: Grazie!!
Genere Maschio
Occupazione Medico della Città Ospedale
Digievoluzioni
Evoluto Jijimon

Jijimon è un personaggio di Digimon Adventure V-Tamer 01.

CaratteristicheModifica

Jijimon è il medico capo della Città Ospedale e si occupa di Zero diverse volte.

AttacchiModifica

  • Alito Giurassico

StoriaModifica

Zero va da Jijimon la prima volta per controllare i danni di una battaglia recente: Jijimon si occupa di lui, ma è piuttosto soddisfatto dei rimedi che Taichi ha già usato su Zero. Taichi è preoccupato perché Zero non digievolve, ma Jijimon gli assicura che quel momento arriverà. Poco tempo dopo Zero e Taichi affrontano Ghoulmon e Zero digievolve. I due tornano da Jijimon per far riprendere Zero da quella battaglia.

Tempo dopo, durante la battaglia di Zero contro Omnimon, Jijimon avverte a distanza la potente sovrascrittura di Zero e ne è allarmato. Raggiunge Taichi e gli spiega che i Digimon antichi come Zero hanno la caratteristica di avere violente sovrascritture e un'aspettativa di vita più breve: per questo i Digimon di tipo Antico non sono mai riusciti a evolvere oltre il livello Evoluto. Tuttavia, quando Jijimon analizza Zero, è sorpreso di scoprire che Zero è diventato potente come un Mega senza digievolvere.

Più avanti Jijimon si occupa di Zero nel Castello di MagnaAngemon. Vedendo la resistenza dei dati di Zero all'eliminazione Jijimon sospetta che Zero possieda l'Ulforce. I sospetti di Jijimon si confermano quando Zero (che è riuscito a non dissolversi) usa il Dragon Impulse in modo da distruggersi contro Arkadimon, ma invece di svanire digievolve in UlforceVeedramon. Jijimon spiega che l'Ulforce è un'antica energia in possesso di pochi Digimon del passato, e il fatto che Zero non subisca i danni mortali di una sovrascrittura sopra la norma è proprio grazie all'Ulforce. Zero sconfigge Arkadimon e poi anche Demon. V-Tamer 01

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.