FANDOM


Digipietra della Saggezza

La Digipietra della Saggezza (知識の紋章 Chishiki no Monshō) è una delle nove Digipietre conosciute. In Digimon Adventure appartiene a Izzy Izumi e viene normalmente utilizzata per far super-digievolvere Tentomon. Il suo simbolo, composto da tre cerchi concentrici uniti tramite un archetto ad altri due cerchi concentrici, richiama vagamente un paio di occhiali. Quando viene potenziato dalla Digipietra il Digivice di Izzy diventa viola con i bottoni rossi.

Storia Modifica

La Digipietra della Saggezza è la quarta Digipietra ad essere trovata insieme a quella dell'Amicizia, entrambe apparse in un pozzo giusto al di fuori della residenza di Piximon. S1Ep18 Brilla per la prima volta quando Izzy riprende la sua mente avida di sapere da Vademon. S1Ep24

La sua forma fisica viene distrutta da Apokarimon insieme alle altre Digipietre S1Ep53 e nel maggio del 2000 Izzy e gli altri Digiprescelti, tornati a Digiworld, decidono di rinunciare al loro potere per spezzare sigilli che imprigionavano i quattro Digimon Supremi. S2Ep27 S2Ep37 I Digimon perdono così la capacità di evolversi oltre il livello Campione fino al Natale del 2002, quando Azulongmon utilizza uno dei suoi Digicuori Iridescenti per restituire ai Digiprescelti il potere delle loro Digipietre. S2Ep39

Altre apparizioni Modifica

Digimon Adventure (romanzo)

La Digipietra della Saggezza non si trova nel pozzo, ma si materializza davanti a Izzy dopo aver ritrovato la mente nella casa di Vademon. DA (romanzo)

Nome Modifica

Il termine Chishiki (知識), che significa "Conoscenza", viene tradotto come "Saggezza" nel doppiaggio italiano di Adventure e come "Conoscenza" in quello di Adventure 02. Per questo motivo la Digipietra della Saggezza è nota anche con il nome di "Digipietra della Conoscenza".

Digimon e oggetti sui quali è presente il simbolo Modifica

La sua immagine è raffigurata sul Digiuovo della Saggezza, le cui Digievoluzioni dovrebbero avere il simbolo della Digipietra da qualche parte sul loro corpo.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.