FANDOM


Chiaki
(千晶)
Chiaki
Profilo
Apparizioni Digimon Frontier
Prima apparizione Un incontro inatteso
Ultima apparizione Il destino dei Cavalieri Reali (flashback)
Genere Femmina
Nazionalità Giapponese
Occupazioni Studentessa
Doppiatori
In giapponese Ken Nakamura

Chiaki è un personaggio secondario della serie Digimon Frontier.

Caratteristiche Modifica

Chiaki è una bambina mite ma tenace che vede in Digiworld l'occasione per diventare più forte.

Etimologia Modifica

Chiaki (千晶) è un nome giapponese femminile. Scritto in questo modo significa "mille diamanti".

Storia Modifica

Chiaki riceve la chiamata di Ophanimon e sale su uno dei treni per Digiworld. Come molti altri non viene selezionata come Digiprescelta, ma lei, Katsuharu, Teppei e Teruo si rifiutano comunque di tornare a casa come gli altri bambini. Ophanimon ordina ad Angemon di proteggerli e convincerli a tornare a casa, ma a loro piace stare lì e vedono Angemon come una specie di loro Digimon partner. s4ep40

Insieme ad Angemon i quattro bambini visitano varie zone e fanno amicizia con i Mamemon al Villaggio del Fagiolo Magico. s4ep41 Tempo dopo Angemon li difende dagli attacchi di Sagittarimon e incontrano i Digiprescelti. Sagittarimon attacca ancora con vari Centarumon, così che Chiaki e gli altri hanno l'occasione di vedere il vero potere dei Digiprescelti. I quattro bambini allora accettano di tornare nel Mondo Reale e dicono addio ad Angemon, ma in quel momento arrivano i Cavalieri Reali per rapirli: Dynasmon uccide Angemon e prende il suo Digicodice. s4ep40 I Cavalieri Reali portano i quattro bambini e Tommy nel villaggio dei Mamemon, del quale vogliono trovare il Digicodice. Chiaki e gli altri difendono i Mamemon pur non avendo alcun potere ed è solo l'arrivo dei Digiprescelti a salvarli. Alla fine il Mamemon Anziano consegna il Digicodice per evitare vittime: la regione viene distrutta, ma l'Anziano ha ancora un fagiolo per creare un nuovo villaggio. Chiaki e i suoi compagni poi tornano a casa. s4ep41

Galleria Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.