FANDOM


AoA
Soldati aoa
Apparizioni Digimon World 3
Capo Lord Megadeath
Sede Satellite Gunslinger

La AoA è un'organizzazione terroristica antagonista in Digimon World 3.

Storia Modifica

Lo scopo dell'AoA è quello di occupare il gioco Digimon Online creato dalla MAGAMI e da lì prendere il controllo di tutti i dispositivi digitali del Mondo Reale. L'infiltrazione dell'AoA è tale che la MAGAMI non diventa altro che una facciata dietro la quale l'AoA agisce indisturbata. Dopo aver conquistato il Server di Amaterasu l'AoA cattura i Domatori, li costringe ad allevare Digimon per la guerra e poi li trasforma in Oinkmon.

La Signora del Gioco che gestisce il Server di Asuka è uno dei membri più importanti dell'AoA e mantiene la facciata della MAGAMI mentre altri agiscono palesemente, come il Generale che sostituisce il Governatore di Byakko occupando la Città di Byakko con i suoi soldati per dare la caccia a Lucky Mouse. Il generale è arrivato dal Server di Amaterasu con Valvemon, l'unico Digimon in grado di viaggiare tra i server che l'AoA usa come mezzo di trasporto.

Più avanti Lucky Mouse viene fermato. L'AoA occupa ufficialmente il Centro Amministrativo e chiude i cancelli della Città di Asuka impedendo a chiunque di entrare o uscire, finché la Signora del Gioco non viene fermata e arrestata dalla Polizia Internazionale SAP; intanto il generale perde la Città di Byakko e viene imprigionato. Questo non ferma i piani dell'AoA, che ha creato con successo Bemmon, digimon destinato ad aiutarli a conquistare gli apparecchi digitali di tutto il pianeta. Il Presidente della MAGAMI si insedia nella Città di Amaterasu e usa Bemmon per fonderlo con la fortezza Jaggernaut e creare Destromon. La resistenza contro l'AoA però riconquista Amaterasu, il Presidente viene arrestato e Destromon distrutto. Più avanti Lord Megadeath viene sconfitto da Junior e poi distrutto da Snatchmon, la sua creazione. DW3

Tra i membri dell'AoA ci sono diversi domatori da sconfiggere.

Boss:

Altri:

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.